Associazione Distributori e Noleggiatori di Beni Strumentali

L'importanza di far parte di un'associazione nei momenti di difficoltà Il ruolo dell'associazione e l'importanza della collaborazione

L'importanza di far parte di un'associazione nei momenti di difficoltà

  • 08/06/2020
Il ruolo dell'associazione e l'importanza della collaborazione

Durante questo particolare periodo caratterizzato dal Covid-19, l’associazione dei distributori e noleggiatori Assodimi//Assonolo ha supportato i propri soci, e tutto il comparto, lavorando su più fronti contemporaneamente. Questi mesi hanno fatto accrescere la consapevolezza dell’importanza del ruolo di un associazione come punto di appoggio e del fare della collaborazione il valore cardine per far ripartire il settore noleggio e diffondere la cultura in Italia.

I numeri relativi alle attività svolte evidenziano l’importanza del lavoro fatto in questi 3 mesi:

  • linee guida:

    • mantenere operatività durante lockdown

    • contenimento del covid-19 nelle aziende di noleggio

    • sospensione contratti

  • 6 webinar organizzati su tematiche di rilievo per il settore

  • 9 riunioni online tra noleggiatori

  • 161 notizie pubblicate, con un dossier relativo alla situazione del Covid-19

  • 544 partecipanti totali a webinar e riunioni

  • 13 nuovi soci (che si sommano ai 20 di gennaio/febbraio)

  • gruppo Facebook e BroadCast WhastApp con 184 numeri e 40 post condivisi per aggiornamenti immediati

 

I numeri non dicono tutto ed in questo caso sono solo un indicatore. Il lavoro dell’associazione è fatto di continui contatti e scambio informazione con i soci, le istituzioni e le associazioni di riferimento nazionale. Rielaborazione delle informazioni, confronto con i player e condivisione con tutti i canali possibili per diffondere il materiale.

Con l’evolversi della situazione relativa al Covid-19, Assodimi si è fatta trovare pronta, puntando l’attenzione sugli aspetti più importanti del momento, ma mantenendo lo sguardo sul medio-lungo periodo. Ogni mese è stato di fatto caratterizzato da focus e attività ben precise rivolte a tutto il settore.

  • Marzo, che è coinciso con l’inizio della crisi e del lockdown, ha visto Assodimi concentrata sull’aggiornamento continuo e la condivisione delle informazioni attraverso più canali in contemporanea per raggiungere il maggior numero dei player interessati. A questo si è aggiunta in modo importante l’interpretazione dei decreti per non lasciare sole le aziende e farle operare in rispetto delle normative: dal continuo variare delle autocertificazioni alla gestione dei metodi di comunicazione alle Prefetture, dalla gestione delle sospensioni contrattuali fino alle casistiche più particolari che caratterizzano il mondo del noleggio. In questo periodo si sono susseguite riunioni con i noleggiatori delle diverse aree d’Italia, e la realizzazione di indagini sul settore per capire il mutamento in corso. Tante aziende di noleggio hanno collaborato per la realizzazione degli studi statistici, che sono stati poi presentati e diffusi, mettendo a disposizione i loro dati affinché tutto il comparto ne traesse beneficio

  • Aprile ha visto l’organizzazione dei webinar su svariate tematiche: processi, liquidità, comunicazione, protocolli ecc. Assodimi, ha lavorato insieme ad altre associazioni di categoria e si è interfacciata con le Prefetture, le Regioni e i Ministeri, rappresentando il noleggio di beni strumentali ai vari tavoli. A livello europeo Assodimi ha partecipato alle riunioni settimanali con ERA (European Rental Association) e le associazioni di noleggio europee, confrontandosi con loro su come fronteggiare l’emergenza. Da questo scambio continui di informazioni sono state elaborate le linee guida per il contenimento del Covid-19 nelle aziende di noleggio, un valido supporto condiviso con Ance per permettere alle aziende di noleggio di operare in modo professionale e in ottemperanza alla normativa e ai protocolli dei clienti.

  • Maggio è iniziato con la Fase2, che ha permesso la riapertura delle attività di noleggio. Grazie al lavoro in stretta collaborazione con ANCE e Confindustria-Federvarie, il codice Ateco 77.3 relativo al noleggio è stato inserito tra le attività che possono operare. Con questo importante riconoscimento il noleggio è stato qualificato come attività che in piena autonomia può fornire i propri servizi. Nell’ottica di spiegare cosa sta succedendo al mercato, Assodimi ha fatto elaborare la seconda indagine del noleggio che ha visto partecipare un numero mai avuto prima all’indagine. A luglio verrà elaborato un’ulteriore indagine per capire il primo semestre avere indicazioni più precise sulla stima annuale.

 

Assodimi ha fatto il lavoro per cui è stata creata, ha cercato di rappresentare la categoria e vuole continuare a farlo promuovendo i concetti di noleggio professionale sia ai clienti utilizzatori che alle istituzioni.

Più aziende si riconosceranno nelle aggregazioni e sdoganano i concetti di collaborazione e più forza avrà l’intero settore.

 

CONTATTACI